Archivio editoriale

ANALISI METEOROLOGICA DELLE ORE 11.46 DEL 25/02/2018 A CURA DI VALERIO STAVOLO

PEGGIORAMENTO DELLE CONDIZIONI METEOROLOGICHE CON FENOMENI NEVOSI PREVISTI SUL LAZIO NELLE PROSSIME 12-18 ORE FINO A QUOTE PIANEGGIANTI, CAPITALE COMPRESA.

Buongiorno a tutti. La saccatura alimentata da correnti di matrice intermedia continentale fredda apporterà dal pomeriggio e per le successive 12-18 ore fenomeni sul Lazio prevalentemente nevosi. L’avvezione di gelide correnti continentali favorirà inoltre nelle prossime 72 ore un calo marcato del campo termico con valori minimi previsti ampiamente negativi. Dal tardo pomeriggio-sera saranno interessate dapprima le aree regionali settentrionali con nevicate a quote pianeggianti comprese le aree costiere. Successivamente i fenomeni nevosi si sposteranno sulle aree centro-meridionali apportando accumuli da deboli a moderati anche a quote pianeggianti. La Capitale con buona probabilità sarà interessata da precipitazioni nevose durante le ore notturne con ratei precipitativi a tratti moderati. Accumuli moderati sono invece previsti nell’area dei Castelli Romani. Entro la tarda mattinata di Lunedì la fenomenologia si attenuerà sulle aree centro-settentrionali continuando ad interessare le aree meridionali regionali specie interne. Come anticipato le temperature sono previste nelle prossime ore in forte diminuzione raggiungendo nelle mattinate di Martedì e Mercoledì valori in pianura nell’ordine dei -4/-5 gradi Celsius. La ventilazione si disporrà dai quadranti settentrionali risultando moderata o forte. Nell’immagine gli accumuli nevosi previsti dalla serata di Domenica alla mattinata di Lunedì (si ringrazia Datameteo.com per l’utilizzo della modellistica su area limitata).

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

ANALISI METEOROLOGICA DEL 26/11/2017 A CURA DI VALERIO STAVOLO

Analizziamo le condizioni meteorologiche previste sul nostro territorio regionale nei prossimi giorni. Nella giornata odierna assisteremo, specie nelle ore pomeridiane, alla genesi di fenomeni precipitativi sparsi anche a carattere di rovescio specie sul Reatino. Non escludiamo locali piovaschi sulla Capitale durante il primo pomeriggio. L’intensificazione del gradiente barico dovuta alla progressione meridiana della saccatura verso le aree balcaniche, alimentata da correnti artiche, favorirà dal tardo pomeriggio l’attivazione di forti correnti dai quadranti settentrionali. Nella mattina di domani le temperature al suolo registreranno valori in pianura intorno ai 3-4 gradi Celsius con valori ampiamente negativi del wind-chill durante le prime ore della mattinata. Sulla Capitale avremo una giornata fredda con venti di tramontana. Nevicate di debole o moderata intensità interesseranno le aree appenniniche laziali durante la notte tra Lunedì e Martedì con quota neve intorno ai 900 metri, più bassa sul versante abruzzese (700 metri slm). Nel complesso la giornata di Lunedì sarà caratterizzata da condizioni di bel tempo con assenza di fenomeni precipitativi significativi e venti forti dai quadranti settentrionali con raffiche anche superiori ai 50 km/h. La giornata di Martedì sarà ancora caratterizzata da condizioni di relativa stabilità atmosferica almeno fino al tardo pomeriggio. Successivamente assisteremo ad una intensificazione della nuvolosità con sistemi convettivi che si approssimeranno ai settori costieri laziali apportando rovesci e temporali durante la tarda serata di Martedì. Tali condizioni di maltempo si estenderanno in forma diffusa sul resto del territorio regionale durante la giornata di Mercoledì. Attese precipitazioni moderate e attività temporalesca su molte aree regionali, Roma compresa, con accumuli precipitativi importanti nelle aree interne del Basso Lazio. Giovedì tempo in miglioramento con residua fenomenologia precipitativa di debole intensità soltanto nelle aree interne montuose, nevosa oltre i 1100 metri slm. Venerdì e Sabato irruzione di massa d’aria di matrice artica con campo termico in marcata diminuzione e nevicate a quote collinari (da confermare).

ANALISI METEOROLOGICA DEL 18/09/2017 A CURA DI VALERIO STAVOLO

Nelle prossime ore un nuovo impulso pertubato favorirà un veloce peggioramento delle condizioni meteorologiche. Dalla tarda sera di Lunedì e per le successive 6-8 ore la nostra regione sarà interessata da fenomeni temporaleschi, localmente anche di forte intensità. Durante le ore notturne fenomenologia temporalesca interesserà anche la Capitale. Le piogge tenderanno ad esaurirsi durante la mattinata di Martedì con ampie schiarite sul nostro territorio regionale. Tuttavia il miglioramento risulterà momentaneo poichè dal tardo pomeriggio-sera di Martedì un nuovo transiente perturbato apporterà piogge e locali temporali. La ventilazione si disporrà dapprima dai quadranti meridionali per poi ruotare da quelli occidentali durante le ore pomeridiane di Martedì. Le temperature tenderanno a diminuire in forma generalizzata specie nella giornata di Mercoledì con temperature in pianura comprese tra i 10-12 gradi Celsius.

ANALISI METEOROLOGICA DEL 16/09/2017 A CURA DI VALERIO STAVOLO

Sulla nostra regione sono già atto in forma sparsa precipitazioni prevalentemente a carattere di rovescio. Dal tardo pomeriggio e per le successive 6-8 ore assisteremo ad una intensificazione dei fenomeni che risulteranno diffusi e principalmente convettivi. Attesi temporali anche sulla Capitale a partire dalla serata. La ventilazione si disporrà dai quadranti meridionali risultando moderata o forte. Le temperature in coerenza con la tipologia di massa d’aria che avvette risulteranno in sensibile aumento. Nella giornata di Domenica le condizioni meteorologiche tenderanno a stabilizzarsi specialmente dalle ore centrali. I venti tenderanno a ruotare dai quadranti occidentali risultando di moderata intensità. Il campo termico diminuirà in forma sensibile specie nei valori minimi.

Nell’ immagine le precipitazioni previste dal modello WRF-EMM 5 km nel corso della serata (ringraziamo Datameteo.com per l’output grafico) sul nostro territorio regionale.

http://www.temporoma.it/previsioni-roma/

http://www.datameteo.com/

 

ANALISI METEOROLOGICA DEL 10/09/2017 ORE 19.22 A CURA DI VALERIO STAVOLO

Nelle prossime ore sulla Capitale avremo ancora fenomenologia a carattere di rovescio o temporale con accumuli precipitativi moderati. La fase instabile interesserà anche la giornata di Lunedì con un parziale miglioramento delle condizioni meteorologiche a partire solo dalla serata. Il campo termico subirà un ulteriore sensibile calo. Nell’ immagine le precipitazioni previste dal modello WRF-EMM 5 km (ringraziamo Datameteo.com per l’output grafico) sul nostro territorio regionale (prossime 6h). Sulla Capitale come anticipato avremo ancora fenomenologia convettiva con rate precipitativi moderati.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

ANALISI METEOROLOGICA DEL 09/09/2017 A CURA DI VALERIO STAVOLO

La progressione di una saccatura atlantica alimentata in quota da aria intermedia marittimo fredda favorirà dalle prime di ore di Domenica e per le successive 36 ore condizioni di maltempo sulla nostra regione. Attese precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale. Sulla Capitale sono attese precipitazioni abbondanti a partire dalla tarda mattinata con frequente attività elettrica. I fenomeni precipitativi risulteranno localmente di forte intensità. Temperature in diminuzione specie nei valori massimi. La ventilazione si intensificherà dai quadranti meridionali risultando di forte intensità.

ANALISI METEOROLOGICA DEL 01/04/2017 A CURA DI VALERIO STAVOLO

Una saccatura nord-atlantica favorirà nelle prossime ore un peggioramento delle condizioni meteorologiche sul Lazio. Un minimo barico si posizionerà (centro di massa) nel corso della notte sul Mar di Sardegna e nella sua traslazione verso il Mar Tirreno Meridionale apporterà instabilità atmosferica specie sulle regioni peninsulari tirreniche. Precipitazioni dapprima sparse e di debole intensità interesseranno le coste laziali durante le ore notturne. Successivamente, dal primo mattino e per le successive 6-8 ore, in un contesto di nuvolosità compatta assisteremo ad una intensificazione dei fenomeni che potrebbero risultare localmente anche a carattere di rovescio o temporale. La natura della massa d’aria e nello specifico l’avvezione di correnti intermedie marittime fredde favoriranno una diminuzione generale del campo termico nonchè moderata instabilità. La ventilazione si intensificherà nelle prossime ore risultando moderata o forte dai quadranti meridionali.

L'immagine può contenere: acqua e natura

ANALISI METEOROLOGICA DEL 06/03/2017 A CURA DI VALERIO STAVOLO

Nella giornata di Martedì assisteremo sul Lazio all’attivazione di forti venti dai quadranti settentrionali. Le raffiche supereranno nelle aree interne i 70 km/h (burrasca forte) con punte di 80-90 km/h sui crinali appenninici tra Lazio e Abruzzo (tempesta). Attesa una diminuzione generalizzata del campo termico. Precipitazioni interesseranno per lo più le nostre aree regionali nel corso della notte e durante la prima mattina di Martedì. Localmente la fenomenologia assumerà carattere di rovescio o temporale con nevicate moderate in area appenninica al di sopra dei 900-1000 metri.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.


Per visualizzare questo contentuto bisogna accettare la cookie policy